Parco Moneta a breve inaugurato: via l’amianto anche dal secondo Lotto

Sarà intitolata a Pino Daniele l’area attrezzata, riqualificata, creata a seguito della riconversione urbana del sito industriale dismesso Ex Moneta, ubicato nella frazione di Licignano. L’area totale del sito è composta e suddivisa in due Lotti: il primo, oggetto di intervento di realizzazione dell’area verde attrezzata, è già stato completamente bonificato in esecuzione delle direttive fornite dall’Asl. Il secondo Lotto, totalmente escluso dall’area d’intervento, sarà oggetto invece di nuova programmazione a valere sui fondi europei (PICS 2014/2020). Ad oggi, sull’area esclusa dall’intervento di riqualificazione, sono presenti cassoni in tenuta stagna per contenere in totale sicurezza i materiali rinvenuti durante l’ultima fase di bonifica. Intanto, già questa mattina, la maggior parte del materiale rinvenuto è stato trasportato presso un sito specializzato ubicato in Sardegna.  A tal proposito, è agli atti del Comune l’apposito nulla osta dell’Asl per la rimozione degli stessi,  che è avvenuta in tutta sicurezza.  Il primo progetto di realizzazione sull’area Ex Moneta risale al 1998 e, durante gli anni, ha subito diverse modifiche. I lavori hanno patito rallentamenti al fine di consentire le attività di bonifica che ad oggi risultano effettuate. Nell’ultima fase di lavorazione, infatti, i tecnici hanno stralciato dal progetto una parte al confine tra i due lotti al fine di garantire ulteriori accertamenti. Resta dunque un secondo Lotto da realizzare che vedrà l’offerta dei servizi al cittadino ed alle famiglie ampliarsi ancor di più. Il parco sarà intitolato a “Pino Daniele” a seguito di un sondaggio avvenuto sui social che ha visto il coinvolgimento diretto dei cittadini nella scelta del nome.