Casalnuovo, nasce la via “Bella ‘mbriana” per iscrivere i senza fissa dimora

Con l’obiettivo di riconoscere ai senza fissa dimora alcuni diritti fondamentali, tra cui quello alle prestazioni sanitarie e socio-assistenziali, e l’accesso a percorsi di inclusione, la giunta del Comune di Casalnuovo di Napoli ha approvato le linee di indirizzo per l’iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora, e la relativa istituzione di una via fittizia denominata “Bella ‘mbriana ” per omaggiare anche la lingua napoletana. A darne notizia è stato il sindaco Massimo Pelliccia, insieme all’assessore alle Politiche Sociali Luigi Massimo Pirozzi ed il Presidente del Consiglio comunale Enzio Visone. L’iscrizione anagrafica nel Comune di domicilio permette al cittadino senza fissa dimora di iscriversi nell’anagrafe dove stabilmente si trova, garantendogli così il diritto ad accedere ad ulteriori diritti individuali, quali diritti civili, diritti sociali, diritto alla salute ed alle prestazioni sanitarie etc. La proposta si istituire una via fittizia, approvata dalla giunta comunale, è stata avanza dalla commissione consiliare presieduta dal consigliere Antonio Giuliano.